5 idee da copiare per una camera da letto zen




La camera da letto zen si caratterizza per l’atmosfera rilassante, l’uso del legno e l’arredamento semplice. Bisogna evitare il metallo e mantenere la camera il più possibile spoglia, concentrandosi sui dettagli. Ci sono più modi per raggiungere lo scopo, a seconda del gusto personale e del tipo di casa.

Ecco alcune idee per una stanza con un arredamento 100% zen e dove vivere, oltre che dormire.

Letto in legno contenitore

Una camera da letto zen è prima di tutto una camera ordinata. Avere troppi oggetti in giro per la stanza destabilizza e toglie tranquillità. Ecco perché un letto contenitore potrebbe essere il giusto compromesso tra praticità e minimalismo zen.

Un letto in legno contenitore è un mobile realizzato in materiali naturali, dotato di alcuni cassettoni nascosti sotto le doghe. I modelli più diffusi prevedono delle componenti in metallo, ma esistono anche prodotti del tutto bio. Questi ultimi hanno un sistema di incastri che evitano l’uso di viti e colle.

Stampe giapponesi

Stampa HiroshigeIn una camera da letto zen è importante evitare il più possibile scaffali e mensole, che contribuiscono a “riempire” la stanza. Alcune stampe molto semplici possono essere un buon compromesso per chi desidera vivacizzare le pareti.

Le riproduzioni delle opere di Hiroshige possono aggiungere colore alle pareti senza renderle chiassose. Sono stampe semplici che rappresentano la natura nelle sue molteplici forme, eseguite con colori tenui e rilassanti.

Armadio a muro

Armadi a muroLa necessità di mantenere l’ambiente ordinato rende l’armadio a muro uno dei protagonisti della camera da letto zen. Un mobile del genere consente di avere una stanza pulita e di evitare ingombri fastidiosi, specie se dotato di ante scorrevoli.

Secondo i principi dell’arredamento giapponese, le librerie dovrebbero rimanere fuori dalla camera da letto. Quando lo spazio è poco e si hanno tanti libri, però, è frequente doverli mettere un po’ dappertutto. Si può quindi usare l’armadio a muro anche come libreria alternativa.

Colori naturali ma caldi

Camera da letto zen colori caldiDi solito l’arredamento zen è bianco. Una variante prevede l’uso di colori naturali ma caldi, come i diversi toni del marrone e l’arancio. È una buona alternativa se avete una stanza dotata di parquet, o se amate i legni dai colori più carichi. Potete usare trapunte e lenzuola bianche, arricchite con dettagli arancioni. L’importante è che puntiate sempre su tinte naturali ed evitiate i toni troppo squillanti.

Separé

Separé giapponeseIl separé giapponese si chiama shoji ed è fatto di legno e carta di riso. È uno strumento utile per chi vive in contesti molto piccoli e affollati, come ad esempio un monolocale. Consente infatti di separare i diversi spazi, creando una zona riservata al riposo e isolata dal resto dell’appartamento.

5 idee da copiare per una camera da letto zen ultima modifica: 2017-09-01T09:00:02+00:00 da Redazione VivereZen