Il futon indossabile




Ti ritrovi in metropolitana, a mezzogiorno, e hai sonno. Può capitare, nulla di strano.

In Giappone il problema è parecchio sentito, visto che gli orari lavorativi sono parecchio più lunghi dei nostri (fino a 18 ore) e gli spostamenti per raggiungere le sedi costringono i lavoratori nipponici ad un’organizzazione dei propri orari ad un livello che va ben oltre il maniacale.

Il futon indossabile è la soluzione trovata da King Jim, questo il nome dell’azienda, per supportare comodamente chi dorme… un po dovunque.

wf-1

In Giappone, molto spesso sono i dipendenti a pulire gli uffici e le stanze che utilizzano e, da quanto racconta King Jim è facile trovare, in un angolo dei colleghi che dormono per terra, in barba alla scomodità e alla polvere.

Il futon indossabile può essere indossato sopra i vestiti (anche se l’aspetto non è esattamente il massimo), se riposto nella scatola fornita al’acquisto può essere piegato fino a raggiungere i 31 x 13 x 23 cm. Il kit di sopravvivenza del bravo impiegato giapponese, perchè questo è lo scopo per cui nasce il futon,  comprende anche un sottile materasso ad aria, che può essere gonfiato grazie ad una pompa ad azionamento manuale.

Il costo del prodotto è di 4500 yen (circa 45 dollari), e in molti aspettano la commercializzazione del prodotto fuori dal paese del sol levante.

Fonte: King Jim

Il futon indossabile ultima modifica: 2016-04-14T12:53:26+00:00 da Redazione VivereZen