Mostri ad Osaka. La tecnologia che fa paura




Come negli anime e nei manga più classici, i mostri invadono il Giappone. Questa volta, però, l’invasione è volontaria. Il parco a tema Universal Studios Japan di Osaka ha infatti introdotto nuove attrazioni ispirate alle produzioni giapponesi. Queste si affiancano a quelle hollywoodiane e prevedono robottoni, mostri e città devastate in abbondanza.

Manga e realtà virtuale

Film 4D Attack on TitanIn occasione degli Universal Cool Japan 2017, il parco a tema ha elaborato una serie di attrazioni basate sull’uso della realtà virtuale. A questo scopo, il parco ha collaborato con il famoso magazine Shukan Shonen Jump. La rivista è un punto di riferimento nel mondo dei manga e ha lanciato manga come One Piece e Le Bizzarre Avventure di JoJo.

Una delle attrazioni più importanti è quella ambientata nel futuro distopico di Neon Genesis Evangelion. Grazie agli occhiali per la realtà virtuale, i turisti si ritroveranno in una città devastata. Dovranno scappare dalla furia di enormi creature chiamate “Angeli”, correndo tra le macerie nel disperato tentativo di raggiungere i soccorsi.

GodzillaOltre alle creature di Neon Genesis Evangelion, gli amanti del brivido possono assistere alla furia di Godzilla. Sorvoleranno a bordo di un jet le zone devastate dalla creatura, assistendo ai tentativi di abbatterla delle autorità. È disponibile inoltre la proiezione in 4D del film di Attack on Titan, con tanto di titano dal quale farsi stritolare per una foto ricordo.

Per gli animi più tranquilli, il parco propone un’avventura investigativa con Conan di Detective Conan. I partecipanti avranno un’ora di tempo per risolvere tutti gli enigmi e salvare un gruppo di ostaggi.

Un 2017 di successi

Avventura investigativa con Detective ConanL’Universal Studios Japan di Osaka nasce nel 2001 come parco a tema specializzato in film di Hollywood. Nel 2010 lo scarso successo del parco spinge l’amministrazione a rivedere la sua strategia. Arrivano quindi nuove attrazioni, ispirate alle opere contemporanee giapponesi.

L’introduzione di elementi legati alla cultura del paese dà i suoi frutti. Nel 2016 il parco attira più di 14 milioni di visitatori, nonostante il biglietto giornaliero costi quasi 60 euro. Le attrazioni 2017 avrebbero aumentato il numero dei visitatori del 10% e passa. Molti dei nuovi ospiti sarebbero appassionati di cultura pop giapponese provenienti dai paesi asiatici vicini. Sono però stime solo ipotetiche, dato che il parco non ha reso pubblici i suoi dati.

Mostri ad Osaka. La tecnologia che fa paura ultima modifica: 2017-07-24T09:00:07+00:00 da Redazione VivereZen