I tatami giapponesi diventano mobili di design




I tatami si aggiungono alla variegata lista di materiali usati per ottenere mobili di design. Di più: diventano protagonisti di una collaborazione interculturale. Da una parte c’è il designer francese José Lévy. Dall’altra c’è la compagnia manifatturiera Daiken. Il risultato è una nuova linea di mobili realizzati usando i tappetini giapponesi.

Tatami in movimentoPoltrone di tatami

La nuova linea si chiama “Moving Tatamis”, “Tatami in movimento”, ed è stata lanciata alla fiera di settore Maison et Objet. Il punto di partenza sono appunto i tradizionali tappetini giapponesi, di solito destinati alla pavimentazione.

Lévy si è ispirato allo stile delle washitsu, le stanze giapponesi con la pavimentazione fatta di tatami. Un tempo tutte le stanze delle case giapponesi erano fatte così, ma oggi questa tradizione si sta un po’ perdendo. Il designer ha quindi ripreso la semplicità e l’estetica di questi ambienti, reinventandoli. Ha così creato una serie di sedute, tavolini e mobili in tinte naturali, con linee nette e pulite.

La sfida del materiale

Sgabelli di tatami

L’uso di un materiale così innovativo ha le sue difficoltà. I tatami sono pensati per la pavimentazione e non sono fatti per seguire le linee dei mobili di design. Lévi ha quindi intrecciato le strutture invece che con la paglia con il washi, la carta giapponese. In questo modo le ha rese più resistenti e leggere.

L’influenza giapponese

Da dove arriva il legame del designer francese con il Giappone? Secondo Lévy, affonda le sue radici nell’infanzia, quando rimase affascinato dalla bellezza esotica delle produzioni giapponesi. Da allora riversa questa influenza in tutte le sue creazioni.

Poltrona di tatami

Dall’estetica giapponese Lévy ha ricavato l’amore per le linee curve e per i materiali naturali. I suoi mobili di design sono prodotti usando legni pregiati e leggeri, smaltati con colori basici. L’aggiunta dei tatami gli ha permesso di ottenere creazioni dal gusto minimalista, ma dall’aspetto comunque accogliente e caldo.

I tatami giapponesi diventano mobili di design ultima modifica: 2017-07-28T09:00:12+00:00 da Redazione VivereZen