Letti in legno massello o massiccio? Le differenze

I letti in legno massello e in legno massiccio sono la stessa cosa? Nonostante molti siti le usino come se fossero equivalenti, le due espressioni indicano due diverse tipologie di prodotto. In entrambi i casi si parla di legni naturali, ma con caratteristiche estetiche e funzionali non del tutto sovrapponibili.

Cos’è il legno massello

Legno masselloIl legno massello si ricava da una parte specifica del tronco, il cosiddetto durame. Si tratta della sezione più interna dell’albero, più dura e resistente rispetto alle sezioni esterne. Una volta estratto, il durame viene fatto stagionare in modo che perda la propria umidità. Rimane quindi la creme del tronco, la sua parte più pregiata e durevole.

Fatte queste premesse, è evidente come non si possa parlare di un solo legno massello. A seconda delle piante usate, si ottengono diverse tipologie di legno massello. Avremo così non il “legno massello” in senso assoluto, ma il massello di abete, il massello di okumè, il massello di faggio e così via.

Poiché si usa solo una sezione del tronco, per avere una trave o una tavola in massello è necessario unire tra loro più pezzi di legno. In questo modo si ottiene un pezzo unico delle dimensioni necessarie, dotato di tutti i pregi del durame.

Cos’è il legno massiccio

Legno massiccioAl contrario di un mobile o di un letto in legno massello, un letto in legno massiccio sfrutta l’albero per intero o quasi. In questo caso, si usano tutte le sezioni del tronco utilizzabili, senza selezionarne una in particolare.

Come per il legno massello, non si può parlare di un legno massiccio unico. Le caratteristiche fisiche di una trave in massiccio cambiano in base alla pianta usata per ottenerla. Avremo quindi una vasta gamma di legni massicci, tanti quanti sono gli alberi che si possono usare.

Come il legno massello, quindi, anche il legno massiccio è un legno naturale. La caratteristica principale di travi o tavole in massiccio, però, è l’essere ricavate da un’unica pianta. Ogni elemento di legno massiccio nasce come pezzo unico, ottenuto da un unico tronco. Diversamente dal massiccio, non è il risultato dell’unione di più pezzi di legno.

Pregi dei letti in legno massello

Letto in legno massello di faggio
Dettaglio della struttura in legno del letto Bio Wood, su VivereZen.it

Sia i letti in legno massello sia quelli in massiccio possono essere naturali e ben fatti. Il legno massello ha però una serie di pregi che rende i mobili più belli e duraturi.

Un letto in legno massello è realizzato solo con la parte più pregiata del tronco. Ciò significa che sarà più solido, robusto e duraturo di un letto in legno massiccio. Anche dal punto di vista estetico, avrà molte meno imperfezioni rispetto a un letto in massiccio, realizzato anche con componenti meno pregiate del tronco.

L’uso di più pezzi di legno è un altro elemento che rende i letti in legno massello più belli a vedersi. Il legno è un materiale vivo: è normale che nel corso degli anni le fibre si allarghino e formino delle crepe. Nel legno massiccio, le crepe tendono a diventare lunghe e ben visibili, poiché interessano tutto il pezzo di legno. Le crepe del legno massello rimangono invece piccole, isolate nell’elemento in cui sono nate.

I letti in legno massello di Vivere Zen

Buona parte dei letti venduti da Vivere Zen sono in legno massello. Sia i letti giapponesi sia quelli con un’estetica più occidentale, sono realizzati con materiale di alta qualità pensato per durare nel tempo.

All’interno della categoria “Letti in Legno Bio 100%” di Vivere Zen, trovi una selezione di letti in legno realizzati in vari tipi di legno, come okumé, rovere e mogano tutti rigorosamente in massello.

Ecco alcuni esempi di letti in legno massello Vivere Zen.

Letto giapponese Chan

Letto giapponese Chan
Il letto Chan è disponibile in versione singola o matrimoniale, e in diverse colorazioni. Clicca qui per la versione con testiera

Chan è un letto in massello di rovere americano, realizzato senza componenti metalliche e rifinito con vernici naturali. La struttura è montata grazie a un raffinato sistema di incastri, che contribuisce anche ad esaltare le venature naturali del legno.

A seconda delle preferenze, è possibile poggiare il materasso sulle doghe o inserire dei tatami su cui sistemare un futon.

Letto a doghe Bio Wood

Letto Bio Wood
Il letto a doghe Bio Wood in versione matrimoniale, colorazione naturale. Se vuoi, su VivereZen trovi anche la versione “letto singolo” e “divano letto” 🙂

Bio Wood è realizzo in puro legno massello di okumè ed è un letto 100% bio. Grazie a un sapiente lavoro di incastri, può essere montato senza usare colle, viti o altre componenti metalliche. Tutti i pezzi che lo compongono sono rifiniti con un impregnante a base di oli naturali ed essenza di lavanda.

Il letto in legno massello Bio Wood è disponibile in una vasta gamma di colorazioni. Tutti i colori sono ottenuti mediante vernici biologiche e 100% naturali.

Letto in legno di faggio Sparta

Letto in legno Sparta
Il letto Sparta in legno di faggio è disponibile sia in versione singola che matrimoniale, e in tante colorazioni. In foto, la versione matrimoniale in faggio naturale.

I letti in legno Skandica sono tutti realizzati in massello lamellare di pino o di faggio. Questa versione di Sparta è in legno di faggio ed è possibile ammirare i motivi naturali del legno. Basta un colpo d’occhio per distinguere le lamelle in puro legno massello di faggio. Una garanzia di qualità che vale più delle parole.

Il letto in legno di faggio Sparta è disponibile in tre versioni: classica, con contenitore e con cassetti. Le ultime due sono un ottimo modo per guadagnare spazio senza rinunciare allo stile.

"Letti in legno massello o massiccio? Le differenze" ultima modifica: 25 Apr, 2018 da Redazione VivereZen