I 6 letti più strani

In un letto si possono trascorrere ore di relax e momenti di piacevole riposo: se per alcuni dormire è una necessità, per molti è anche un delizioso piacere. E allora perchè non abbinare anche la dimensione dell’originalità al dolce sonnecchiare? I designer di tutto il mondo si sono sbizzarriti nel creare letti alternativi e fuori dall’ordinario: si va dal letto libro del giapponese Yusuke Suzuki, apribile come le pagine di un volume,
creative-beds-book-bed

 

possiamo imbatterci nel letto verticale di Ernesto Neto, per chi ama dormire in piedi (a proposito, esistono veramente quelli che lo fanno?)
creative-beds-vertical
o in quello hamburger disegnato da Kayla Kromer, adatto a chi prova un gusto speciale nel sentirsi come una sottiletta all’interno delle lenzuola.
creative-beds-hamburger

Poi c’è il letto zen di Alessio Pappa, che ci da l’impressione di avere bisogno di uno spazio ristretto, per non scappare via,

creative-beds-yin-yang

 

e il comodissimo (così sembra, anche se non abbiamo avuto la possibilità di provarlo) Feel Deluxe, un vero divano letto .
creative-beds-deluxe-1
creative-beds-deluxe-3
Il nostro preferito però, ve lo dobbiamo confessare, è questo magnifico letto magnetico. Godetevelo.
creative-beds-floating-1
creative-beds-floating-2
creative-beds-floating-3
Insomma, chi ama “dormire strano” ha solo l’imbarazzo della scelta!
"I 6 letti più strani" ultima modifica: 15 Gennaio, 2016 da Redazione VivereZen