Letto in legno a incastro: naturale, durevole, divertente

Il letto in legno a incastro è una tecnica che arriva dritta dal Giappone. Qui è da secoli che i falegnami realizzano strutture in legno senza usare né viti, né chiodi, né colle. Come fanno, quindi? È semplice: tanta perizia e un fine lavoro di incastri.

Solo legno e legno

Struttura in legno letto
Letto Kazan, color ciliegio, sola struttura, su Viverezen.it

I letti realizzati con questa particolare tecnica sono privi di qualsiasi componente metallica. La struttura del letto, le doghe e i piedini sono tutti montati tra loro grazie a una sapiente incastro. Per questo motivo, ogni struttura è fatta al 100% di legno massello.

Oltre a questo, molti di questi modelli sono rifiniti con vernici del tutto naturali. L’impregnante usato per lavorare il legno è realizzato infatti con olio di lino, resina ed essenze naturali.

Massello o massiccio?

Letto in legno a incastro Kazan
Letto Kazan, color ciliegio, con futon e guanciali, su Viverezen.it

È facile che i più inesperti confondano legno massiccio e legno massello. In entrambi i casi, abbiamo legno vero e proprio, ricavato dal tronco dell’albero. Ciononostante, sono due materiali diversi e con caratteristiche diverse.

Un mobile in legno massiccio è ricavato da un unico pezzo. Con il passare del tempo, tende a deformarsi ed è frequente che si formino delle crepe sulla superficie. Invece, il legno massello tende a non avere questi problemi.

Un oggetto in legno massello – come un letto in legno di Vivere Zen, appunto – è realizzato con più pezzi. Grazie a questa caratteristica, tenderà quindi a mantenere un aspetto più uniforme anche dopo molti anni.

I pregi del letto a incastro

Incastri letti in legno
Letto Kazan, colore naturale, dettaglio della struttura a incastro, su Viverezen.it

Un letto in legno a incastro a un gran numero di pregi. Infatti è:

  • Durevole. Il legno massello è molto più robusto del truciolato usato per i letti economici. È quindi pensato per accompagnarti a lungo nei tuoi dolci sogni.
  • Comodo. Le doghe in legno sono ferme ma elastiche, garantendoti un sostegno stabile. I letti in legno a incastro sono quindi adatti anche a chi soffre di mal di schiena.
  • Bello. Anche l’occhio vuole la sua parte e questi letti sono belli oltre che comodi. L’assenza di viti e chiodi dona l’oro un aspetto lineare e uniforme. Risultano quindi molto più eleganti dei modelli più economici, dotati di componenti metalliche a vista.
  • Versatile. I letti giapponesi nascono per essere usati insieme ai futon. Se non ami i tipici materassi nipponici, però, puoi benissimo scegliere un materasso in lattice o in memory foam.
  • Biodegradabile. Una volta che la lunga vita del tuo letto sarà finita, potrai stare certo di non star danneggiando l’ambiente. Si tratta infatti di un letto 100% bio: al suo interno ci sono solo materiali naturali e biodegradabili.

Consigli per gli acquistiLetto Montessoriano

 

Letti in legno per tutta la famiglia

I letti in legno a incastro sono disponibili per tutta la famiglia. Su Vivere Zen ci sono modelli a una piazza, adatti alle camerette dei bambini. Sono disponibili inoltre letti a una piazza e mezzo e matrimoniali.

"Letto in legno a incastro: naturale, durevole, divertente" ultima modifica: 26 Mar, 2018 da Redazione VivereZen