Pianta un albero con noi
Scegli sostenibile, per ogni ordine piantiamo un albero. Richiedi il codice >>

Storia e curiosità

Inizialmente i giapponesi dormivano direttamente sul tatami, e solo i più ricchi potevano permetterselo. I primi futon avevano le dimensioni di un cuscino ma col tempo diventarono sempre più grandi, sino a raggiungere le dimensioni attuali.

I futon degli aristocratici avevano dei bordi colorati, in seta o di lino. Un po’ come per le strisce di stoffa che decorano i tatami, anche questi erano un segno di distinzione per le varie casate o famiglie. Secondo un’antica leggenda del Sol Levante, i primi materassi vennero realizzati da samurai che erano stati interdetti dall’uso della spada, il tutto più di 2500 anni addietro.

Date le dimensioni ridotte delle abitazioni, il futon viene steso sul tatami soltanto alla sera, prima di andare a dormire. Questo consente di avere una maggiore flessibilità durante il giorno all’interno dello spazio domestico: solo per un brevissimo periodo i letti hanno seguito la moda cinese del baldacchino. Tradizionalmente, in Giappone non c’è una stanza dedicata esclusivamente alla camera da notte. La stanza dedicata al letto in genere è la più bella della casa, che viene deputata anche ad accogliere gli ospiti.

A differenza dei futon occidentali, quelli adoperati in Giappone sono dei materassini sottili, spessi circa 6 cm. Dunque è facile arrotolarli e metterli da parte durante il giorno, ovviamente dopo averlo messi al sole e battuti col tataki. Questa soluzione, oltre ad andare incontro ai problemi di spazio, si sposa bene con gli insegnamenti del feng-shui, che predilige gli spazi vuoti, dove i flussi d’energia possano circolare liberamente.

Stanza tradizionale giapponese con futon ripiegati
RASSEGNA STAMPA:AnsaADNkronos4ecomMilano Fashion WeekTreeDom

Bio Arredamento
Vivere Zen è un marchio di Iside Web, gestito da Uketis srls
p.iva IT06473130828
Vieni a trovarci a Milano e Torino
Rate in Rete Consel TrovaPrezzi Shoppydoo
Ecommerce realizzato con Negozio Elettronico