Arredo bio artigianale realizzato in Italia
Home > Prodotti > Arredamento giapponese > Letti giapponesi
Vivere Zen - Letti giapponesi Valutazione: 4.7 / 5 (1286 voti su Feedaty)

Letti giapponesi

Com’è fatto un letto giapponese?

Proprio come la sua controparte occidentale, un letto giapponese può essere composto da diversi elementi. I più si limitano a usare il solo futon poggiato su un tatami o a terra. Se volete qualcosa di più familiare ai letti in legno occidentali, però, ci sono anche i letti giapponesi.

Letti giapponesi

I letti giapponesi sono alti circa 20 cm e sono disponibili sia in versione matrimoniale che francese. Hanno una struttura rettangolare, che sostiene le doghe in legno e futon sopra di esse. I prodotti a catalogo sono generalmente senza testiera, ma per diversi modelli è possibile aggiungerne dietro richiesta.

Cerca per caratteristiche

Letti a PEDANA

I letti a pedana si dividono in due grandi categorie. Le cornici in legno, che circondano i tatami tenendoli fermi e creando un'elegante isola intorno al letto, e le pedane vere e proprie che hanno un'altezza di circa 10 centimetri, e grazie alle doghe sollevano il materasso da terra. Le cornici si possono utilizzare esclusivamente con i tatami, mentre nel caso delle pedane, il letto si può poggiareanche direttamente sulle doghe.

Letti BASSI (fino a 19 cm)

Lo stile dei letti giapponesi si caratterizza con bordi ampi, e piedi massicci, e un'altezza mediamente più bassa rispetto ai letti occidentali. Nella categoria letti giapponesi bassi troverai quei prodotti che non superano i diciannove centimetri, come il letto Japan, disponibile nel colore naturale del pino, oppure nelle sue declinazioni più moderne nella versione bianca o nera.

Letti ALTI (fino a 40 cm)

I letti giapponesi alti offrono un valido compromesso per chi desidera un letto che non trascuri l'aspetto della comodità. Alcuni modelli hanno un'altezza intermedia di 25 cm, come il Kazan, che è caratterizzato dai tipici piedi obliqui, o il letto Vestre, in puro stile japandi, ovvero l'unione tra letti orientali ed estetica scandinava. Non mancano però prodotti come il muschio, che possono avere un piede personalizzato, dai 20 ai 40 centimetri, adattandosi quindi alle più diverse esigenze.

Letti a pedana

I letti a pedana incarnano per molti versi i principi della filosofia zen, che predica la semplicità sopra a tutto. Sono infatti composti da una pedana posta direttamente sul pavimento o quasi. La superficie è piana, in alcuni casi di diversi centimetri più grande del futon.
I modelli più moderni sono dotati di una struttura in legno con rete a doghe. In altri modelli, la cornice in legno è completa di tatami e vi potete camminare sopra. Una volta tolto il tatami, quindi, potete usare la pedana anche come zona palestra o angolo per la meditazione.

Solo legno

I letti giapponesi sono del tutto naturali, realizzati usando solo legno. Gli artigiani li assemblano mediante un sistema di giuntura ad incastro, che li rende solidi senza usare né viti né colle. Un ottimo modo per garantire un prodotto privo di sostanze dannose, che farebbero male al sonno e alla salute.
Un tempo queste tecniche erano così apprezzate che ogni artigiano le custodiva gelosamente, tramandandole solo all’interno della famiglia.

Rifiniture naturali

Di solito, il legno usato per i letti giapponesi è del tutto non trattato. In alternativa, sono disponibili pezzi rifiniti con sostanze naturali ed ecologiche. Le più comuni sono l’olio, la cera e impregnanti a base d’acqua. Questi ultimi servono per proteggere il legno, senza però alterarne le caratteristiche.




Bio Arredamento
Vivere Zen è un marchio di Iside Web, gestito da Uketis srls
p.iva IT06473130828
Visita i nostri Showroom a Milano e Torino
Rate in Rete Consel TrovaPrezzi Shoppydoo
Ecommerce realizzato con Negozio Elettronico