Pianta un albero con noi
Attenzione: tempi di consegna estivi >>

Guida alla scelta del Futon

Cosa è il futon?

Hai sentito più volte parlare di futon ma non sai cosa sia esattamente? Ti sei chiesto cosa cambi tra un futon e un materasso occidentale? Sicuramente avrai cominciato a cercare su Google, trovandoti davanti tantissimi modelli diversi: più sottili o più spessi, arrotondati o squadrati, in cotone o in lana. Ma che cosa cambia? Scopriamo insieme tutti i tipi di futon e qual è quello giusto per te.

I tipi di futon

Il futon è il tradizionale materasso giapponese, costituito da falde di cotone sovrapposte. Oggi in commercio troverai tante versioni del futon, realizzate con i più svariati materiali.

Innanzitutto, possiamo distinguere i tipi di futon in base alla forma: arrotondata o squadrata.

La parola futon significa proprio materasso arrotolabile: nella sua versione tradizionale, infatti, è un materasso sottile, che può essere piegato o arrotolato, e ha solitamente i bordi arrotondati. Ha una portanza medio-rigida e rappresenta la soluzione più naturale tra i materassi di Vivere Zen.

Il futon squadrato è più compatto e ha una forma molto più simile a quella del tradizionale materasso occidentale. A differenza del futon arrotondato, non possiede la cerniera di ispezione.

Entrambi sono trapuntati, per tenere le falde di cotone unite e per questo non sono sfoderabili. Se desideri un futon di un colore specifico, puoi scegliere al momento dell’acquisto un rivestimento colorato, ma non potrai rimuoverlo per lavarlo. Per questo, ti consigliamo di acquistare una cover a parte, sfoderabile, lavabile e del colore che più preferisci.

Come dicevamo prima, i futon tradizionali sono composti da falde di cotone sovrapposte, ma possono essere realizzati anche in lana, che è meno sensibile all’umidità. Possono essere inframmezzati da lastre di lattice e/o cocco, per renderli più ergonomici (lattice) o traspiranti (cocco).

In base allo spessore, i futon possono essere arrotolati o ripiegati. Scopri di più nella sezione dedicata all’interno delle FAQ.

I futon per dormire

Mentre in Giappone utilizzano futon spessi 8 cm, noi occidentali siamo abituati a un maggiore comfort. Se desideri dormirci abitualmente, ti consigliamo uno spessore di almeno 14 cm. È vero, il futon diverrà più pesante da spostare, ma la schiena ringrazierà. La portanza rigida del futon è indicata anche nel caso di un eccesso ponderale elevato.

Se preferisci una portanza un po’ più morbida, puoi optare per un futon inframmezzato da una o più lastre di lattice.

 

 

I futon per i bimbi

I futon sono particolarmente adatti per la schiena dei bimbi: la loro portanza rigida infatti aiuta la colonna vertebrale del tuo bambino a crescere bene. Anche in campo medico, infatti, da 0 a 3 anni si consiglia l’utilizzo di materassi rigidi e l’assenza di cuscini.

Se desideri utilizzare un futon per il tuo bimbo, devi tener conto di uno svantaggio. Nel caso in cui il bambino dovesse fare pipì, il prodotto potrebbe non essere più utilizzabile. Inoltre, non ti consigliamo l’uso di un coprimaterasso impermeabile, perché non garantirebbe al futon la traspirazione di cui ha bisogno. Per ovviare al problema, puoi utilizzare le traverse usa e getta (lenzuolini di cotone e plastica da stendere la sera e rimuovere la mattina).

Lo spessore più indicato va dai 6 agli 8 cm.

 

 

I futon per divani

I futon possono essere utilizzati per i divani, come seduta, o come materasso per i divani letto. Per ottenere una seduta un po’ più confortevole, puoi inserire una lastra in polylatex.

Puoi scegliere un futon con già il rivestimento colorato, che non sarà sfoderabile, oppure una cover aggiuntiva colorata, sfoderabile e lavabile in lavatrice. Il tessuto per il rivestimento può essere scelto fra diverse grammature, trame e colorazioni.

 

 

 

Futon per lo shiatsu

Se sei un operatore shiatsu o un massaggiatore, abbiamo selezionato alcuni futon adatti alla pratica, offrendo sia soluzioni trasportabili, che futon da utilizzare stabilmente: se li vuoi stendere sul tatami, sono indicati i futon da 6 cm, da 11 se stesi direttamente sul pavimento. Non consigliamo l’uso del lattice, perché renderebbe il supporto troppo morbido, non consentendoti di eseguire la pratica adeguatamente.

 

 

Futon per gli ospiti

Se cerchi il giusto compromesso tra comfort e funzionalità, il futon è il prodotto ideale per i tuoi ospiti, consentendoti di conservarlo o trasformarlo in qualcos’altro quando non ti serve più. Un futon da 6 cm è facilmente arrotolabile e semplice da riporre: è l’alternativa completamente naturale del sacco a pelo. Per questo, se vorrai utilizzarlo per lunghi periodi (superiori a un paio di giorni), non risulterà molto comodo. Un’ottima soluzione è il futon pouf: con uno spessore di 11 cm, ripiegato in 3 diventerà un simpatico complemento d’arredo per il soggiorno. Aggiungi una lastra di lattice al futon pouf per ottenere maggiore comfort. Può essere realizzato singolo, 1 piazza e mezzo (120 cm) o alla francese (140 cm). Per il massimo dell’ospitalità, puoi creare un angolo per i tuoi ospiti, utilizzando anche un tatami pieghevole, che all’occorrenza potrà diventare un separé.

 

 



Rassegna Stampa


Certificazioni


FSC
ECO Institut
EuroLatex
Latexco
ICEA
GOTS
Oeko-Tex



Bio Arredamento
Vivere Zen è un marchio di Iside Web, gestito da Uketis srls
p.iva IT06473130828
Vieni a trovarci a Milano e Torino
Rate in Rete Consel TrovaPrezzi Shoppydoo
Ecommerce realizzato con Negozio Elettronico